vertigine capelli
Capelli

Vertigini Capelli: come eliminare rose e vortici nei capelli

Vertigine capelli, rosa o rosetta, ritrosa o vortici, ci sono tantissimi modi per identificare quella fastidiosa crescita irregolare di alcune zone dei capelli. Spesso si tratta di una crescita circolare intorno ad un asse immaginario che resistono al pettine e spesso sono rivolti in direzione contraria rispetto al verso naturale.

Vere e proprie ciocche ribelli che impediscono di creare l’acconciatura perfetta tanto desiderata. Spesso in queste zone i capelli risultano anche crespi e opachi e bisogna quindi curarli maggiormente e stirarli. Purtroppo si tratta di un problema che affligge sia gli uomini che le donne. Possono comparire o per motivi di crescita disordinata dei capelli o perché alcune ciocche vengono pettinate in direzione contraria al senso naturale della chioma.

Vediamo ora come comportarsi in caso di vertigini, vi spiegherò alcuni accorgimenti e trucchi per ridurre al minimo questo inestetismo dei capelli e anche come eliminarlo definitivamente! cco come ci si può comportare.

Accorgimenti per evitare la formazione della vertigini

Quante volte ti sarei chiesta/o perché si forma la vertigine? Le vertigini si formano in modi diversi e per cause diverse, di solito è una caratteristica dei capelli che ci portiamo dietro fin da bambini e che continua fino all’età adulta e alla vecchiaia, ma possiamo adottare degli accorgimenti per evitarne la formazione:

  • Spesso la creazione della vertigine è dovuta ad una non corretta cura dei capelli. Se ad esempio i capelli vengono pettinati in direzione contraria a quella della crescita naturale. In questo caso il consiglio è seguire il verso naturale dei vostri capelli.
  • Alle volte la formazione può essere dovuta ad un taglio eseguito male, quindi attenzione alla scelta del parrucchiere!

Se questi consigli non dovessero bastare, dovrete adottare soluzioni drastiche, continua la lettura e scopri come eliminare la vertigine!

Come si elimina la vertigine

  1.  Asciugatura
    La prima regola in fatto di vertigini è quella di assecondare il verso dei capelli e asciugarli con il phon utilizzando una potenza media o anche bassa spazzolando con il pettine in modo da indirizzare il verso dei capelli. Il calore eccessivo potrebbe peggiorare la situazione.
  2. Lunghezza dei capelli
    Per eliminare la vertigine e camuffarla potete optare per un taglio lungo, in questo modo riuscirete ad indirizzare al meglio i capelli camuffandoli con le altre ciocche.
  3. Prevenzione
    Cercate di utilizzare prodotti di qualità che migliorano l’aspetto e la salute dei capelli. Utilizzate ad esempio balsami per prevenire secchezza e increspature. Ci sono ottimi prodotti che in un poche settimane renderanno più docili e morbide le vostre ciocche.

Cosa dice la ricerca scientifica in merito?

Una ricerca condotta su un campione di 510 bambini ha stabilito che la maggior parte dei soggetti ha un solo vortice di capelli situato in regione parietale al di sotto del vertice e nel vortice i capelli ruotano di solito in senso orario. (Eur. J. Pediat. Dermatol. 23, 160-167, 2013 – Autori: Milano A.de Palma M.)

Esistono anomalie di numero, di sede e di rotazione del vortice e tali anomalie sono state in passato messe in relazione con l’essere mancini, con la localizzazione dominante del centro del linguaggio negli emisferi cerebrali, con l’orientamento sessuale e, quel che più importa per il dermatologo pediatra, con alcune malattie ereditarie, specialmente se associate a ritardo mentale.

La più frequente anomalia è la presenza di un vortice aggiuntivo in sede frontale riscontrata nel 7,8% della nostra popolazione. Le anomalie dei vortici sono risultate più frequenti nel sesso maschile e nei bambini con genodermatosi.

Cosa determina il verso dei capelli?

Un’altra ricerca scientifica pubblicata sulla rivista Genetics da Amar Klar, portata avanti dal ricercatore del National Cancer Institute di Frederick nel Maryland ha scoperto che i capelli degli individui destrimani in più del 95 per cento dei casi, si avvolgono in senso orario.
Negli ambidestri e nei mancini, invece, vi è la medesima probabilità che si avvolgano in un senso o nell’altro.

Il ricercatore ha quindi concluso che alla base della direzione dei capelli ci possa essere un singolo gene che può presentarsi in due forme distinte, determinando così il diverso senso di avvolgimento dei capelli. Molti scienziati, tuttavia, contestano l’ipotesi del singolo gene, ritenendo che i fenomeni di asimmetria corporea siano determinati dalla compresenza di diversi geni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.